Bambino nono verbale impara a parlare

Bambino con autismo non verbale impara a parlare

Apprendere il linguaggio

Spesso i bambini con autismo iniziano a dire le prime parole precocemente e poi, improvvisamente smettono, per poi riprendere a 3 o 4 anni. È molto importante incentivare il bambino a parlare, se da solo non ha la spinta per farlo. Bisogna iniziare il prima possibile, con le giuste strategie.

Facciamo attenzione al modo in cui il bambino nel filmato viene motivato a farlo. Viene sempre incoraggiato e non gli si fa mai notare che stia sbagliando o stia impiegando troppo tempo. Quando non fa quanto richiesto, gli si chiede solo di farlo, spiegandolo in modo chiaro e calmo, fino a quando il bambino non comprende la richiesta. C’è un momento in cui si sente l’insegnate dire ‘non agitare le mani’. Questo forse è sbagliato, non bisognerebbe impedire al bambino di agitare le mani, perché è un modo che lui ha per manifestare le sue emozioni, per questo sconsiglierei l’inibizione di questo comportamento che non reca nessun problema, anzi, gli permette di esprimere il suo stato d’animo.

I progressi si ottengono col tempo, esercitandosi in modo regolare

Con esercizi regolari si ottengono dei miglioramenti che si noteranno col tempo. L’importante è essere costanti, dare indicazioni chiare e semplici da eseguire, attendere che il bambino sia pronto e osservare i suoi miglioramenti per verificare l’efficacia della metodica e della tempistica dell’insegnamento. Come si noterà alla fine del video, il bambino riesce a migliorare la capacità di scrivere ciò che sente, senza dover copiare quello che scrive, ricevendo i complimenti entusiastici della maestra.

Video con sottotitoli in italiano


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.